Hobby Horse Dan Kinzelman, Joe Rehmer, Stefano Tamborrino

Eponymous

Dopo quattro anni di attività, tre dischi autoprodotti e un centinaio di concerti in Italia, Europa e Stati Uniti, la Parco della Musica Records pubblica l’album d’esordio del gruppo Hobby Horse, "Eponymous", lavoro che testimonia la profonda ricerca delle possibilità sonore di questo trio composto da alcuni tra i più quotati musicisti della generazione emergente in Italia: Dan Kinzelman e Joe Rehmer, entrambi americani ora residenti in Umbria e Stefano Tamborrino, batterista di Firenze. Incrocio coinvolgente tra improvvisazioni ipnotiche ed esplosiva dinamicità, la musica di Hobby Horse varca i confini di genere con influenze free jazz, ambient, rock e sprazzi di musica elettronica. Il repertorio proposto è molto vario con composizioni originali del trio accanto a brani di Tom Waits, Robert Wyatt e Thelonius Monk. L’interplay del gruppo è evidente e gli anni di esperienza condivisa rendono possibile un dialogo fresco, coinvolgente e sorprendente tra i musicisti. Hobby Horse nasce nel 2008 con un repertorio ben radicato nella tradizione ma il gruppo si è subito mosso verso orizzonti nuovi. Durante gli ultimi anni, hanno esplorato i limiti timbrici del trio utilizzando strumenti inusuali (flauti di latta e a coulisse, glockenspiel, melodica, sintetizzatori ed altri) e sperimentando l’uso della voce, ottenendo così una ricchezza sonora quasi orchestrale e un impatto sorprendente per una formazione così piccola.

Hobby Horse
Dan Kinzelman winds, keyboards
Joe Rehmer double bass, keyboards
Stefano Tamborrino drums, percussion, vocals

Tutti i cd sono in vendita presso iTunes Store, "Notebook", il Bookshop dell'Auditorium e presso i principali negozi di musica italiani.