Di canti e di storie

Nuova Compagnia di Canto Popolare

Napoli 1534. Per moresche e villanelle

sab 25 gen 2020 | 21:00 | Sala Petrassi
Con alle spalle numerosi album, nei quali hanno ripercorso le molteplici declinazioni di una musica aperta a infinite suggestioni, e innumerevoli spettacoli per piazze e teatri in ogni angolo del mondo, la Nuova Compagnia di Canto Popolare torna alle origini, innestando la sua nuova proposta artistica sulla rivisitazione di un antico codice di villanelle e moresche che, di brano in brano, evocano le atmosfere della Napoli della prima metà del Cinquecento, cariche di mistero e di una entusiastica ansia di vita.
Con la sapiente architettura ritmica ed armonica di Corrado Sfogli, il gruppo più longevo della scena musicale nazionale non dimentica però la lezione di padri e maestri: evita così l’aridità di un ricalco, peraltro impossibile, e si impegna in una rielaborazione stilistica dei materiali storici grazie anche alla straordinaria bravura dei musicisti raccolti attorno alla figura carismatica di Fausta Vetere e alla vocalità di grande esperienza di Gianni Lamagna
Nel corso del concerto la NCCP non mancherà di riproporre alcuni dei brani che ne hanno consacrato la fama nel mondo come gli interpreti più rappresentativi della musica napoletana e della cultura più autentica di un meridione lontano da ogni facile oleografia.


Il concerto fa parte della rassegna “Di canti e di storie” promossa da Squilibri d’intesa con Fondazione Musica per Roma
sab 25 gen 2020 | 21:00 | Sala Petrassi
Acquista Biglietto 15.00