Musica

NEAPOLIS MANTRA

sab 22 feb | 21:00 | Sala Sinopoli
Un’opera ideata dal regista e coreografo italo-africano Mvula Sungani, che vede insieme sulla scena l’étoile Emanuela Bianchini, con la forza della sua physical dance, e il maestro Enzo Gragnaniello e la sua potente voce black. Uno spettacolo globale di interazione e compenetrazione tra danza, musica live e parola, un volano della cultura partenopea contemporanea. La creazione, ispirata dall’omonimo album inciso nel 1998 dal cantautore napoletano, e omaggio ai 20 anni dalla pubblicazione della canzone Donna, interpretata dall’indimenticata Mia Martini, indaga la ricerca dell’essenziale, dove il corpo e la voce diventano ponte tra il reale e l’irreale e vogliono far entrare chi assiste in una dimensione onirica, tantrica: un viaggio nelle origini più vere e viscerali di Napoli, città che nelle sue più profonde contraddizioni ama i suoi figli, e come una madre li protegge e li custodisce gelosamente.
Un percorso emozionale che parte dall’intimo, e che entra in una narrazione astratta e visiva, nell’intento di evocare storie di donne, madri e figlie, di compagne amate, cercate, perdute, desiderate, donne fatte di terra, di aria, di emozioni, di aspettative e delusioni.  

danza
étoile

Emanuela Bianchini
i Solisti della Mvula Sungani Physical Dance
musica
voce e chitarra

Enzo Gragnaniello
mandolina
Pietro Gallo
violoncello
Erasmo Petringa
batteria
Marco Caligiuri
con la partecipazione straordinaria del quintetto d’archi
I Virtuosi Italiani

parola
Federica Totaro
musiche originali
Enzo Gragnaniello
costumi, scene e lighting
MSPD Studios
testi teatrali
Antonino Giammarino
 coreografie
Mvula Sungani ed Emanuela Bianchini
regia
Mvula Sungani
sab 22 feb | 21:00 | Sala Sinopoli
25.00 + diritto di prevendita