Conferenza

HAPPYCRACY: COME LA SCIENZA E
L’INDUSTRIA DELLA FELICITÀ CONTROLLANO LE NOSTRE VITE

dom 14 apr | 17:00 | Sala Petrassi
La felicità è diventata un fenomeno epidemico di vasta portata e di enorme impatto nelle società neoliberali. Negli ultimi due decenni, la preoccupazione per il benessere individuale, le emozioni positive e la crescita personale ha sempre più dominato gli obiettivi terapeutici, le strategie gestionali, gli interventi educativi e le politiche tecnocratiche su scala globale. Modellata e incanalata dall’azione congiunta della scienza psicologica e di una potente industria della felicità, la ricerca della felicità personale è diventata un imperativo sociale e morale, una ricerca ossessiva, un’attività lucrativa, ma anche una forma di controllo altamente efficace che nasconde la sua logica consumistica e le sue implicazioni ideologiche dietro la retorica neutralizzante della scienza positivista. In questa conferenza, Illouz e Cabanas documentano come la felicità sia diventata parte integrante delle trame stesse del potere, esaminando i costi sociali e i paradossi associati alla tirannia della positività, e commentando le conseguenze negative di un fenomeno epidemico che colpisce la vita di decine di milioni di persone in tutto il mondo.


photo Illouz ©  Shleyer
 

Universidad Camilo José Cela, Madrid
Edgar Cabanas 
professoressa presso la Hebrew University di Gerusalemme, EHESS Parigi
Eva Illouz 
modera
Rossella Panarese
dom 14 apr | 17:00 | Sala Petrassi
5.00