Musica

Dog Byron

mer 30 mar | 21:00 | Teatro Studio Borgna
Dopo anni di riconosciuta attività in paesi come Germania, Francia, Belgio, Olanda, Svizzera e spesso al seguito di artisti del calibro di Peter Murphy, Bush, Turin Brakes, Everlast, Micah P. Hinson, Dog Byron ha raggiunto un notevole grado di riconoscibilità.
Nato nel 2010 per impulso di Max Trani (insieme a Marco De Ritis dagli esordi), il progetto prende quota elaborando una personale simbiosi fra il blues delle origini - a partire da quello paradigmatico di Robert Johnson - e la musica atmosferica degli anni '90, il grunge dei Nirvana e dei Sonic Youth, prima di manifestare un'inquietudine creativa che l’ha spinto a inglobare nel proprio linguaggio tonalità folk, soul ed elettroniche caratterizzate da una straordinaria capacità introspettiva.
 
“Open” è il titolo del nuovo album che Dog Byron presenterà dal vivo in anteprima all’Auditorium Parco Della Musica con la band al completo e numerosi ospiti.
Durante lo spettacolo saranno eseguite tutte le otto tracce che compongono il disco, ma, anche alcuni brani degli esordi come “Cool”, “Summer Afternoon Lullaby”, “So Keen”, gli ultimi singoli come “Broken witches” e “Home”, ma anche brani inediti nuovi non ancora registrati e brani che apparterranno a nuove collaborazioni come quella con Massimo Giangrande. Il nuovo disco in uscita venerdì 1 aprile, vanta anche la partecipazione della rock band inglese Turin Brakes, e riassume l’esperienza artistica e stilistica maturata in questi anni tra live e studio. 
“Open” è una raccolta di canzoni scritte e registrate tra agosto 2019 e Ottobre 2021 a Roma, Berlino e Amburgo, frutto appunto di esperienze, incontri e collaborazioni internazionali nate nel corso degli anni di tour in Europa. Questo nuovo lavoro mostra una naturale evoluzione dalle sonorità grunge rock più aggressive verso atmosfere più riflessive fatte di chitarre folk, ritmiche profonde e qualche insert elettronico.
La voce è pacata, con tecniche di registrazione che permettono un’esecuzione quasi sussurrata e dinamiche molto basse degli strumenti. La maggior parte dei brani sono prodotti da Max Trani e le tracce di matrice elettronica come “7 Stars,” “The End Claim” e “Berliner Traum”, sono stati scritti e prodotti da Max insieme a Marco De Ritis a Berlino. Il brano “Love from a Distance (St. Pauli)” è stato prodotto ad Amburgo dal musicista e produttore Lorenzo Pesci. Tutte le batterie di Vieri Baiocchi sono state registrate in Portogallo, i cori della cantautrice serbo/olandese Magocé a Rotterdam, mentre il mix è stato realizzato a Roma da Roberto Mascia e il master al Calyx Mastering di Berlino da Mark Bihler.
I testi evocano naturalmente l’esperienza dell’esposizione al sentire tutte le cose che ci circondano e del respiro come elemento di congiunzione immediata tra le emozioni più profonde e il corpo. “Rock ‘n’ Roll show” racconta l’immagine del giorno in cui nasce una figlia, “Again” l’amore incondizionato di un genitore al di là del tempo. “Around” che chiude l’album (scritta prevalentemente dall’amico autore/compositore Andrea Ciccarelli e interpretata da Dog Byron insieme agli amici Turin Brakes) è la storia della fine di una relazione e il modo in cui affrontiamo questa e un nuovo inizio. “Breakfast at Sunrise (Hotel room)” è una preghiera in cui l’amore profondo si mostra come l’energia che ci permette di lasciar andare. “Berliner Traum” è un sogno, “The end claim”, l’ultima speranza di poter rimanere insieme, “Love from a Distance” il sentirsi profondamente al di là della presenza, al di là del contatto, in “7 Stars” le costellazioni diventano un punto di riferimento che unisce da lontano. “Open” sta per l’anima che si apre al sentire e più in generale è totale esposizione al sentire, in tutte le cose; trattenere, senza contenere, saper lasciar andare; una forma di educazione sentimentale, una nuova maturità emotiva.
Ad impreziosire la serata ospiti come il chitarrista Alessio “Poor Bob” Magliocchetti Lombi, il sassofonistaAndrés Arce Maldonado, il cantautore Massimo Giangrande e la performance della Broken Orchestra con Andrea Ciccarelli e Ambra Chiara Michelangeli.  
La band sul palco: Max Trani (voce e chitarre), Marco De Ritis (basso), Gianluca Giannasso (batteria) e David“Shiny D” Assuntino (piano elettrico).
 
mer 30 mar | 21:00 | Teatro Studio Borgna