RECORDING STUDIO

DAVE BURRELL

gio 28 ott | 21:00 | Teatro Studio Borgna
Ritorna la rassegna Recording Studio che permette al pubblico di assistere alle registrazioni live dei dischi della Parco della Musica Records, l’etichetta discografica della Fondazione Parco della Musica. 
Protagonista del primo recording studio di questa stagione il compositore e pianista Dave Burrell, un artista di caratura eccezionale della scena musicale contemporanea internazionale. Le sue composizioni dinamiche con radici blues e gospel ricordano la tradizione di Jelly Roll Morton, James P. Johnson e Duke Ellington, così come i compositori d'avanguardia Thelonious Monk e John Coltrane. Il suo stile originale e il suo approccio audace alla composizione, profondamente radicato nella tradizione afroamericana ma che impiega le più ampie ispirazioni musicali e culturali, forniscono una lettura unica della musica e della storia americana. Burrell è un poeta musicale che celebra la cultura afroamericana e la storia inquieta e multiforme della sua integrazione.
Distinguendosi come figura di spicco della scena d'avanguardia newyorkese nella seconda metà degli anni '60, Burrell si afferma rapidamente come uno dei pianisti più innovativi, collaborando con i leader emergenti del jazz contemporaneo e unendosi ai gruppi di Marion Brown, Pharoah Sanders e Archie Shepp. Ha suonato e registrato, tra gli altri, con Giuseppi Logan, Sunny Murray, Albert Ayler, Grahan Moncur III, Byard Lancaster, Sirone, Alan Silva, Clifford Thornton, Roscoe Mitchell. L'attività costante nel continuum jazz d'avanguardia e il continuo confronto con la tradizione del pianoforte ragtime e jazz (Jelly Roll Morton, Ellington, Monk), nonché con la canzone popolare e il patrimonio della musica classica, sono sempre stati fortemente legati allo stile personale di Burrell, una combinazione di forma composta e dettaglio improvvisato che unisce passato e presente in un panorama onnicomprensivo. Insieme alla sua appartenenza di lunga data ai gruppi di Archie Shepp (più di 20 dischi insieme), la sua 360 Degrees Music Experience e quella di Beaver Harris negli anni '70 (suonando sotto il motto "dal ragtime a nessun tempo"), il lungo ed intenso sodalizio con il tenore David Murray, e le collaborazioni stabili con il tubista Bob Stewart, con Andrew Cyrille e William Parker (Full Blown Trio e altri progetti), con la cantante Leena Conquest e negli ultimi anni con il trombonista Steve Swell e la diva soprano Veronica Chapman -Smith sono solo alcuni momenti salienti della sua carriera.
 
gio 28 ott | 21:00 | Teatro Studio Borgna
Acquista Biglietto a partire da € 15.00