casa del jazz

Musica

​D’ATTOMA TRIO

sab 16 ott | 21:00 | Casa del Jazz - Viale di Porta Ardeatina, 55


 
Il pianista Donatello D’Attoma presenta il nuovo disco Oneness affiancato da Alberto Fidone al contrabbasso e da Valerio Vantaggio alla batteria. 
 
«Donatello D’Attoma fa parte di quel gruppo di giovani jazzisti europei per i quali la tradizione americana deve, oggi, necessariamente incontrarsi con il retaggio culturale del vecchio continente che, per lui, significa la musica eurocolta, studiata al pari di quella jazzistica», sottolinea nelle note di copertina Maurizio Franco, musicologo. «L’ascolto dell’album, realizzato con altri due affermati talenti della scena nazionale contemporanea, evidenzia la linea scelta dal pianista, nella quale la dimensione cameristica fa capolino in tutte le composizioni, che sono il frutto di un modo di scrivere comunque proiettato nella performance, pensato quindi per essere sviluppato dai tre componenti di un gruppo che agisce in perfetta unità, facendo circolare la musica tra gli strumenti con un equilibrio che è il prodotto attuale del processo messo in moto da Bill Evans e Scott La Faro alla fine degli anni cinquanta», prosegue grande artista. Anche questo dimostra che con D’Attoma ci troviamo di fronte a un artista coerente e dalla precisa visione estetica, perfettamente illustrata in questa preziosa opera». 
 
Donatello D’Attoma, nato nel 1983 a Conversano, nel 2005 consegue il diploma di “Organo e composizione organistica” al conservatorio di Monopoli (BA) e nel 2011 la laurea specialistica in Musicologia a Cremona. Nello stesso anno inizia un lungo percorso di formazione sul jazz prima a Cremona con Roberto Cipelli e poi a Torino con Dado Moroni, Furio di Castri ed Emanuele Cisi. Vanta un’intensa carriera concertistica in Italia e all’estero che lo porta a collaborare con grandi musicisti italiani e stranieri tra cui Daniele Di Bonaventura, Marco Tamburini, Giovanni Falzone, Emanuele Cisi, Amedeo Ariano, Bjorn Vidar Solli, Vladimir Kostadinovic, Domenico Caliri, Cinzia Eramo e altri. Ha suonato nei principali club e festival italiani e internazionali . Nel 2016 SIAE gli conferisce una Borsa di Studio per frequentare un corso di alta formazione musicale all’estero. Lo stesso anno si trasferisce a Berlino. Nell’ambito della ricerca e degli studi musicologici sul processo improvvisativo ha collaborato con la SIdMA e con al casa editrice bolognese Ut Orpheus curando la revisione e l’edizione critica di alcuni autografi del novecento musicale italiano. Dal 2018 è membro del G.A.T.M., gruppo italiano di ricerca di analisi e teoria musicale. Ha all’attivo quattro produzioni discografiche a suo nome: Logos (Push in recors, 2010), Watchdog (Jazz Engine Rec, 2014), Shemà (Alfa Music, 2016),  Kodex ( D’Attoma/Bonuccelli, 2019).
 
 
Donatello d’Attoma – pianoforte
Alberto Fidone – contrabbasso
Valerio Vantaggio – batteria 
sab 16 ott | 21:00 | Casa del Jazz - Viale di Porta Ardeatina, 55
a partire da € 10.00