le cause tra società e legge

Crimini di Stato, causalità e resistenza

La questione impegnativa della negazione

dom 22 apr | 15:00 | Sala Petrassi
Nel corso di questo incontro ci soffermeremo sulle difficoltà associate al documentare, analizzare e affrontare due gravi tipi di crimini internazionali: la corruzione generalizzata e il genocidio. Il primo problema è di ordine fattuale. Come si possono scoprire dati affidabili su attività che spesso vengono condotte in modo occulto da potenti funzionari statali e dirigenti aziendali? Anche quando i dati sono accessibili, le indagini sono ulteriormente ostacolate dal fatto che di frequente l’attività criminale è tecnicamente complessa e diffusa su territori geopolitici complicati. Il secondo problema è epistemico. Una volta ottenuti dei set di dati che consentono valutazioni affidabili sulla questione in oggetto, come possiamo usare la teoria e l’analisi dei dati per portare alla luce processi causali più profondi che fanno riferimento a resoconti descrittivi? Cercheremo di dare risposte concrete a questi interrogativi traendo spunto dall’indagine di Lasslett sulla corruzione in Eurasia e nel Pacifico del Sud e da quella di Green sul genocidio in Myanmar.
 


Penny Green, docente di Diritto e globalizzazione presso la Queen Mary University of London, dove è direttrice di ricerca della School of Law
Kristian Lasslett, docente di criminologia presso la University of Ulster e membro dell'Executive Board of the International State Crime Initiative
introduce e coordina
Rossella Panarese, Radio3Scienza
dom 22 apr | 15:00 | Sala Petrassi