Prima Nazionale

romaeuropa festival

Clark

Playground in a lake

sab 13 nov | 21:00 | Sala Sinopoli




A partire dal 2001, anno del suo esordio, Clark ha partecipato ad un’importante stagione della musica elettronica e techno, imponendosi

all’attenzione internazionale e conquistando il pubblico con alcuni album indimenticabili: uno fra tutti l’omonimo Clark pubblicato nel 2014. Lontano dalle sperimentazioni massimaliste di questo disco, il musicista torna a cimentarsi con la classica contemporanea e a pubblicare per Deutsche Grammophon, dopo l’esperienza compositiva per la colonna sonora del film Daniel Isn’t Real. Ancora una volta l’elettronica incontra la strumentazione da camera e in particolare gli archi e il pianoforte per articolare una sequenza di brani tra minimalismo, dark folk e ambient. «Non provengo da un contingente istituzionalizzato che considera una gamma ristretta di strumenti "la roba reale" e tutto il resto pop commerciale senza valore. (...) o iniziato a pensare al mio tipo preferito di arrangiamenti per archi, come i dischi di Scott Walker, dove esistono tra elementi contrastanti. Poi ho iniziato ad avvicinarmi all'album da un luogo dark folk, anche con questo pesante elemento synth anni '70. Poi è arrivata l'improvvisazione stile musique concrète, e alcune delle mie ossessioni preferite di musica classica moderna e sound design» racconta Clark.
sab 13 nov | 21:00 | Sala Sinopoli