​GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO

GIANRICO CAROFIGLIO, NADIA TERRANOVA, FRANCESCO PICCOLO, DANIELE MENCARELLI, LUCA RICCI, CARLO LUCARELLI, MICHELA MARZANO

Il Coraggio avrebbe dovuto essere il tema dell’edizione 2020 di Libri Come, la Festa del Libro e della Lettura a cura di Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco
Il tema del coraggio, In questo momento di enorme importanza e attualità, acquista nelle visioni degli scrittori molteplici sfaccettature: il coraggio come “buon uso della paura” (Gianrico Carofiglio), il coraggio come “sentimento di comunità, capace di lanciare il cuore oltre il confine che non si può oltrepassare” (Nadia Terranova), il “coraggio della quotidianità” unico modo per riuscire a superare la clausura attuale, abilità di tenere il futuro addosso (Francesco Piccolo). E ancora diverse sfumature di coraggio come “molla che ci sottrae alla paura” (Daniele Mencarelli) o viceversa “coraggio della paura stessa, di ammettere di avere paura (Luca Ricci). E ancora il coraggio delle persone che sono coraggiose senza sapere di esserlo, come gli infermieri e i volontari in questo momento, coraggiosi senza averlo preventivato ma semplicemente “perché è così che si fa”, un coraggio che gli scrittori dovranno raccontare quando racconteranno di questo periodo (Carlo Lucarelli). Infine troviamo il coraggio come virtù che ci permette di affrontare il pericolo anche se ci fa paura, coraggio inteso come resistenza per attraversare un momento che passerà o come capacità di ribellione, scelta anticonformista, disobbedienza (Michela Marzano).


La Fondazione Musica per Roma aderisce alla campagna #iorestoacasa del Mibact e #laculturaincasa del Comune di Roma