FESTA CELTICO MEDITERRANEA 

 

VENERDI 4 NOVEMBRE SALA PETRASSI ORE 21

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Biglietto unico 15 euro

 

Progetto originale che fonde la cultura e la musica mediterranea con quella celtica e anglosassone. Sul palco due dei più interessanti gruppi di musica etno-world Italiani "Indaco project e Lamorivostri" e le "Green Clouds", uno dei migliori gruppi di musica celtico-elettronica italiani. Un viaggio senza confini tra le musiche e le danze celtico-mediterranee in un continuo miscelarsi di emozioni.

 

 

Indaco Project

 

Mario Pio Mancini - bouzouki, mandola irlandese, violino

Mauro Bassano - zampogna, organetto, ciaramella, chitarra battente

Marco Cherubini - chitarra

Carmine Bruno - (percussionista NCCP)

Grania Marsante - (corno inglese e flauto)

Valeria Villeggia - arpa e voce

Ospiti: Alessandro Papotto - (Banco del Mutuo Soccorso)

            Teresa Andreoli - voce

            Roberta Parravano Tanzerin - danza

 

Indaco Project nasce dall’incontro di Mario Pio Mancini, storico fondatore degli “Indaco” ed uno dei maggiori esponenti della world music italiana (ha collaborato tra gli altri con Francesco Di Giacomo, Andrea Parodi, Mauro Pagani, Eugenio Bennato, Daniele Sepe), con altri polistrumentisti noti nel panorama etno folk italiano. La loro idea è quella di arrangiare alcuni pezzi degli “Indaco” in maniera acustica e lavorare su nuove composizioni che spaziano tra la world music e la musica folk. Un invito a viaggiare e danzare tra i sapori e i profumi mediterranei.

 

 

L'amorivostri

 

Tre voci, tre modi di essere artiste, tre sguardi sul mondo della musica tradizionale, da quella italiana alle sonorità rom, dalla canzone d'autore alla poesia popolare fino alle composizioni originali. Un nuovo progetto L’amorivostri, per le tre musiciste che con questo lavoro danno voce e musica al repertorio tradizionale ma allo stesso tempo uniscono la propria esperienza artistica dando vita ad un viaggio musicale intenso ed originale dove la creatività prende forme ed espressioni diverse,dove contaminazione e tradizione camminano insieme unendosi in una nuova ed originale proposta che contraddistingue questo trio. Emblematico è il significato del senso di libertà di queste donne che hanno ispirato questo progetto musicale.

 

 

 

 

Lavinia Mancusi -violino chitarra percussioni Voce

Monica Neri - organetto lira calabrese ciaramella percussioni

Rita Tumminia -organetto voce percussioni

ospiti: Valeria Villeggia - arpa, voce e percussioni

Massimo Carramo - percussioni

Paolo Napoli - Zampogna a chiave

        

 

 

Green Clouds

 

KELTRONIC. È questa l’etichetta con la quale le Green Clouds amano definire la loro musica, una fusione tra musica celtica ed elettronica. Chiamate “le cinque fate della musica celtica”, con i loro costumi fantasy e il volto celato da misteriose maschere, propongono uno spettacolo di grande effetto scenico. Oboe, violino, percussioni, basso elettrico e tastiere, uniscono le sonorità degli strumenti della tradizione classica con le tecnologie elettroniche, producendo effetti nuovi e suggestivi, di forte contaminazione celtica. Esibitesi nei maggiori teatri italiani e festival europei, eseguiranno il loro nuovo progetto discografico THE GREEN CLOUDS QUEST, attualmente presentato a LUCCA COMICS. Il disco al quale è legato anche un fumetto, rappresenta un concept album, dove i 5 brani principali raccontano, attraverso le note, la trama principale di una storia.

La formazione:

GRANIA – Graziana Giansante, Oboe e Corno Inglese

ROISIN – Marzia Ricciardi, Violino

EIRWEN – Cristina Patrizi, Basso Elettrico

ERIN – Maurizia Reali, Pianoforte e Tastiere

NEALA – Valentina Lauri, Percussioni e Batteria

 

 

 

Info 06-80241281

www.auditorium.com

Ufficio stampa Musica per Roma tel. 06-80241574 - 228

ufficiostampa@musicaperroma.it