ARSENE DUEVI QUARTET

featuring GIOVANNI FALZONE

 

Haya | Inno alla vita

 

Quello che un anziano vede stando seduto, un giovane in piedi su un tavolo non vede

Proverbio Ewè (Togo)

 

 

Arsene Duevi - voce, chitarra e basso elettrico

Roberto Zanisi - cumbus e bouzuki

Tetè Da Silveira - djembè e tamburi ad acqua

Seydou Dao - djembè e tamburo parlante

Giovanni Falzone - tromba e effetti umani

con la partecipazione dei SuperCori

 

DOMENICA 24 APRILE 2016 TEATRO STUDIO GIANNI BORGNA ORE 21

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Biglietti unico 15 euro

 

Cos'hanno in comune Madre Africa e la Regina Teodolinda? Arsene Duevi. Lo sciamano dell’Africa nera che incanta la Brianza e per oltre un decennio ha fatto cantare in un dialetto africano, l’Ewè, più di 3000 persone, ha una perla nuova tutta da scoprire. Il suo nuovo progetto è un inno alla multiculturalità, alla ricchezza dello scambio. Arsene si racconta con canzoni intrise di proverbi africani, citazioni e omaggi a Fabrizio De Andrè e Bob Marley, in 3 lingue, tutte sue in egual modo. Il messaggio, univoco, arriva chiaro ed è un invito che parte dalla sua storia personale di giovane migrante: scegli la vita, non farti usare dai soldi, non darti per vinto mai, lasciati abbracciare, alzati e canta, fai sentire la tua voce in un mare di voci. Accanto alla sua voce calda e nera, un SuperCoro di circa 80 elementi e i compagni inseparabili di questo lungo viaggio: Giovanni Falzone alla tromba, Roberto Zanisi alle corde, Tetè Da Silveira e Seydou Dao alle percussioni etniche per un imponente inno alla vita.

Il nuovo album e il tour di presentazione sono lanciati dal singolo Nyounu Sciura (Bella Signora) dedicato alla Città di Monza, si tratta di un video touchable, un video da guardare, ascoltare e cliccare per scoprire un intreccio di storie lungo i fiumi che portano dall’Africa alla città di Teodolinda. Il concerto è preceduto da un breve set di Roberto Zanisi che presenta Bradypus Trydactylus, il nuovo album che rivela uno dei più eclettici polistrumentisti in circolazione. Una musica libera di viaggiare e condurre mente e cuore oltre ogni confine.

 

 

Info 06-80241281

www.auditorium.com

Ufficio stampa Musica per Roma tel. 06-80241574 - 231 - 228 - 583

ufficiostampa@musicaperroma.it